091595571 - Angelo 3398896770 - Carmelo 3333075344
info@agenziafunebremilani.it
Piazza Montegrappa 1, Palermo

Servizio di Cremazione – Agenzia Funebre Milani Palermo

Tra i tanti servizi e trattamenti offerti dall’Agenzia Funebre Milani di Palermo, c’è quello della cremazione, che prevede l’incenerimento della salma per mezzo di combustione, la raccolta delle ceneri in un’apposita urna e la conseguente tumulazione/interramento o l’affidamento ai familiari dell’urna del defunto presso il loro domicilio. Una pratica sempre più richiesta in Italia, ma che deve essere eseguita da operatori competenti e preparati, in modo da svolgere tutto nel rispetto delle normative vigenti.

Come avviene il servizio di cremazione

Il servizio di cremazione deve essere autorizzato dal Sindaco sulla base della volontà testamentaria espressa in tal senso dal defunto, e in mancanza di congiunto/a, oppure la volontà deve essere manifestata dal coniuge e, in difetto, da tutti i parenti più prossimi dello stesso grado. Per coloro i quali, al momento della morte, risultino iscritti a società di cremazione, è sufficiente la presentazione della tessera rilasciata dalla società stessa.
Lo staff e il personale dell’Agenzia Milani sono a disposizione per aiutare ogni famiglia e ogni richiedente a conoscere i pregi e i vantaggi di una pratica sicura, salubre e di grandissima dignità. Per questa ed ogni genere di consulenza riguardo l’organizzazione di funerali completi, discreti e con servizi di qualità, è sufficiente rivolgersi all’agenzia funebre.

La Chiesa e la Cremazione

La Chiesa raccomanda vivamente che si conservi la pia consuetudine di seppellire i corpi dei defunti; tuttavia non proibisce la cremazione a meno che questa non sia stata scelta per ragioni contrarie alla dottrina cristiana

La cremazione del corpo del defunto non è di per sé contraria alla fede cristiana né contrasta la verità della risurrezione.

L’incenerimento è, quindi, per la Chiesa una modalità di sepoltura rispettosa del cadavere allo stesso modo dell’inumazione. Del resto, il fuoco non tocca l’anima, distrugge solo più in fretta la parte corruttibile della persona. Fa in poche ore ciò che la natura impiega più tempo a compiere. Ma per la resurrezione dei corpi, non c’è alcuna differenza tra la polvere e la cenere.